Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Verona, Pescara e Portogruaro al vertice della classifica - RealSports.it

Calcio Iª Div. B -  9ª giornata: il punto
Calcio Iª Div. B - 9ª giornata: il punto

Grande bagarre al vertice della classifica, un terzetto a pari punti, si tratta di Verona, Pescara e Portogruaro! Gioisce soprattutto la compagine abruzzese che, battendo il Ravenna, approfitta della caduta dell'ex capolista e del pareggio dell'Hellas, nel match clou contro la Reggiana, agguantando la coppia di testa

Fonte immagine RealSports.it

di Marco Magli

Grande bagarre al vertice della classifica, un terzetto a pari punti, si tratta di Verona, Pescara e Portogruaro! Gioisce soprattutto il Pescara che, battendo il Ravenna e di conseguenza mantenendo in vigore la legge dell’Adriatico (cinque vittorie su cinque!), approfitta della caduta del Portogruaro e del pareggio del Verona, nel match clou contro la Reggiana, agguantando la coppia di testa.

Al ‘Giglio’ è stata una gara combattuta e ben giocata da due squadre che potrebbero non sfigurare nella cadetteria, è finita a reti inviolate ma a recriminare sono i ragazzi di Dominissini per un intervento dell’attaccante Selva con la mano dentro l’area di rigore scaligera, l’arbitro Tidona ha però concesso la punizione fuori area, episodio che farà discutere durante la settimana e non solo. Verona che mantiene inviolata la porta nelle gare esterne, unico nei campionati professionistici! La Reggiana si conferma in casa una delle più forti, mostrando sempre una buona manovra di gioco, con i suoi talenti, Alessi su tutti, è d’obbligo puntare al vertice.

Nel testacoda tra Andria e Portogruaro ha avuto la meglio il fanalino di coda, si ferma a sette la striscia positiva dei veneti, frutto di sei vittorie consecutive ed il pareggio di domenica scorsa col Pescara. La squadra di Calori aveva sempre vinto in trasferta ma al ‘Degli Ulivi’ è Mastrolilli, dopo soli quattro minuti, a interrompere la cavalcata dei granata e a regalare ai suoi tre punti d’oro, che permette ai pugliesi di abbandonare l’ultimo posto della classifica. Sette punti negli ultimi tre incontri casalinghi per gli uomini di Papagni, in sella dalla quinta giornata, occorre fare punti anche in trasferta dove sino ad oggi gli azzurri non hanno raccolto nulla!

Trova continuità il Rimini di Melotti, seconda vittoria consecutiva che lancia i romagnoli in zona play off, quinta piazza a pari merito da dividere con Taranto e Cosenza, ma che fatica piegare questo Real Marcianise. Due a zero firmato Frara, l’ex bolognese va in rete ad inizio gara, all’ottavo minuto, e sul filo di lana, al minuto quarantasette della ripresa, ma c’è da salvare solo il risultato, perché la prova dei biancorossi è stata sottotono. In casa Real si è pagato a caro prezzo gli errori difensivi ma la squadra non ha mai mollato e anzi, ha sprecato diverse occasioni favorevoli. Senza reti il derby pugliese tra Foggia e Taranto. Dopo quattro sconfitte consecutive il Foggia prende fiato e guadagna un punto che dà morale, soprattutto perché conquistato contro un Taranto più sereno e certamente superiore e più esperto.

La squadra di Brucato recrimina per aver mandato all’aria alcune occasioni da rete, per i rossoblu è il secondo pareggio consecutivo senza reti. Nel posticipo il Cosenza di Toscano liquida con un due a zero il Potenza sul proprio campo, è ‘il Pitone’Biancolino il mattatore. Silani rilanciati con le ultime due vittorie consecutive, per i lucani è notte fonda, la cura Monaco per ora non sta dando i frutti sperati, ultimi in classifica.

Due gare finite con lo stesso risultato di 1-1 e parliamo di Giulianova- Spal e del derby abruzzese Pescina- Lanciano. Al ‘Dei Marsi’ i biancoverdi interpretano bene la gara ma hanno il torto di non chiuderla, al vantaggio locale di Rebecchi ha risposto l’ex Sansone nei minuti di recupero, pareggio che allunga la striscia positiva dei frentani a quattro gare, imbattuti in trasferta.

Il neo arrivato Cipriani si presenta subito con una rete di tacco, dopo pochi minuti che è sceso in campo al posto dell’altro bolognese Bazzani, portando in vantaggio la Spal al ‘Fadini’, ma un generoso e coriaceo Giulianova, grazie ad una buona ripresa, conquista il meritato pareggio, con Campagnacci al 4’st su rigore. A nulla portano i ripetuti attacchi alla porta estense, alla fine un punto che consente di muovere la classifica.

La Cavese infligge la terza sconfitta consecutiva alla Ternana, Varriale l’autore della rete al 30’st. La squadra di Baldassarri è in evidente crisi, mentre i metelliani conquistano la seconda vittoria consecutiva al ‘Lamberti’ e riemergono nelle acque calme della classifica.

fonte: realsports.it

Pubblicato il 20/10/2009 alle 23.49 nella rubrica 1a Div/B.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web