Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Macalli, Presidente Lega Pro: "Legge sugli stadi da cancellare"


«Non abbiamo tanta convenienza a ristrutturare gli stadi perchè questa legge ci penalizza. Spero che presto la legge sugli stadi venga cancellata». Lo ha detto Mario Macalli, presidente Lega Pro, parlando al terzo seminario di aggiornamento per i giornalisti sportivi in corso a Coverciano (Firenze). Macalli ha poi parlato della 'tessera del tifoso', un progetto voluto fortemente dalla Lega Pro «che deve camminare, anche se il sogno è quello di non avere più strumenti come questi ma stadi dove tutti siano liberi di andare a godersi la partita»

fonte: laroma24.it

CALCIO, LEGA PRO; MACALLI: LEGGE STADI BRUTTA, VA CANCELLATA

Il Presidente della Lega Pro, Mario Macalli, è fortemente critico nei confronti della normativa sugli stadi al vaglio del Parlamento: "Non abbiamo alcun interesse a ristrutturare gli stadi con questa legge - ha dichiarato Macalli - spero che il suo iter si fermi e magari che venga cancellata. Questa normativa ci penalizzerebbe. La 'tessera del tifoso'? Il progetto deve andare avanti ma spero che un giorno potremo tutti andare allo stadio senza questi strumenti, liberi di andare a goderci la partita". (Repubblica)


CALCIO, BERETTA: ACCORDO PER RINVIO TESSERA DEL TIFOSO

"Sulla tessera del tifoso, come Lega Calcio, arriveremo a condividere un percorso con il Ministro degli Interni Maroni e la faremo partire la prossima stagione per aggiungere ad essa contenuti e renderla più completa". Lo ha affermato il presidente della Lega Calcio Maurizio Beretta, in occasione del terzo seminario per Giornalisti sportivi organizzato dall'Ussi a Firenze dal titolo "Il calcio e chi lo racconta". "Le ristrutturazioni degli stadi devono essere sostenibili economicamente nel tempo. Ecco perché è importante che venga approvata la Legge Melandri. La vendita collettiva dei diritti televisivi - ha aggiunto Beretta - accorcia le distanze tra le entrate delle diverse società di calcio e le fa aumentare in maniera complessiva".
(27/10/2009) (Spr)

Abete: 'Tessera del tifoso? Meglio se facoltativa'

http://www.ilsole24ore.com/feed/datasport/img/20091029102518-5832625.jpg

La Tessera del tifoso continua a fare discutere. Se si tratti di una normale forma di prevenzione o una vera e propria forma di restrizione per i tifosi ancora non e' chiaro, ma il suo impiego e' ormai imminente e per spiegarne l'efficacia interviene addirittura il presidente della Figic, Giancarlo Abete. 'La tessera del tifoso? Avremmo preferito fosse facoltativa, con le societa' che possono avere maggiore o minore celerita' ad attivare questo discorso. Una volta che invece la tessera e' obbligatoria, bisogna valorizzarne le positivita' - ha detto ai microfoni di Radio 24 -. La vera rivoluzione culturale nel calcio e' stata il biglietto nominativo. La Tessera del tifoso e' lo sviluppo naturale. Ci dobbiamo porre semmai il problema se dobbiamo avere il biglietto nominativo. Cosa ne penso? Dico che l'abbiamo soltanto noi tra i grandi Paesi europei, potrebbe anche essere evitato ma non e' un vulnus intermini di privacy'. Non manca una risposta di Abete alle frasi di Fabio Capello che, nei giorni scorsi, ha fortemente contestato il sistema calcio italiano. 'Le frasi di Capello sugli ultras nel calcio italiano non mi danno ne' fastidio ne' rabbia. E' una valutazione e va rispettata pero' e' generica perche' dare dei giudizi dividendo tra buoni e cattivi mi sembra riduttivo. Non penso che uno debba risolvere i propri problemi avendo come riferimento il fatto che altri stanno peggio, ma ricordo che nella storia del calcio l'Inghilterra si e' contrassegnata per lutti e atti di violenza che onestamente sono di gran lunga superiori ai pur tristi eventi avvenuti nel nostro Paese. Il fatto che ci siano presidenti sotto scorta e' la testimonianza non piacevole del fatto che ci sono possibilita', capacita' e volonta' della dirigenza sportiva di non accettare condizionamenti che negli anni passati ci sonostati'

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Z_Altro/Feed_Esterni/datasport/20091029102518-5832625.shtml?uuid=0cdef90e-c46d-11de-b273-4785b4c023f3&DocRulesView=Libero


Pubblicato il 29/10/2009 alle 12.42 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web