Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Prosegue il testa a testa tra Novara e Cremonese, Non smette di stupire l’Arezzo, Seconda vittoria consecutiva per il Benevento di Acori - RealSports.it

Calcio Iª Div. A -  11ª giornata: il punto
Calcio Iª Div. A - 11ª giornata: il punto

Prosegue il testa a testa tra Novara e Cremonese, ora appaiate in prima posizione entrambe con 25 punti. Si conferma insuperabile davanti al proprio pubblico la squadra grigiorossa. L’ottima difesa del Viareggio ferma i piemontesi costretti allo zero a zero da una compagine toscana piena zeppa di assenze. Non smette di stupire l’Arezzo, vera rivelazione. Seconda vittoria consecutiva per il Benevento di Acori che prosegue la sua risalita

Fonte immagine RealSports.it

di Alessandro Maglione

Nel girone A di Prima Divisione prosegue il testa a testa tra Novara e Cremonese, ora appaiate in prima posizione entrambe con 25 punti. Si conferma insuperabile davanti al proprio pubblico la squadra grigiorossa che ottiene la sesta vittoria in altrettante gare allo Zini. Eppure la gara contro la Pro Patria non sembra promettere nulla di buono perché al 15’ Pacilli va a segno punendo una Cremonese fin troppo morbida nell’approccio alla partita. Lo stesso Pacilli sfiora il raddoppio e solo a questo punto i ragazzi di Venturato cambiano registro pareggiando i conti con un poderoso tiro al volo di Nizzetto per poi dominare in lungo ed in largo la ripresa andando in rete per tre volte. A dire il vero comunque, una punizione eccessiva per una Pro Patria ad ogni modo a corrente alternata.

L’ottima difesa del Viareggio ferma il Novara costretto allo zero a zero da una compagine toscana piena zeppa di assenze. Regge comunque il reparto arretrato dei padroni di casa e per la prima volta in questo campionato i ragazzi allenati da Tesser restano a bocca asciutta. Non brilla comunque  come al solito il Novara che recrimina per un palo di Tombesi nel primo tempo ed una traversa colpita da Rigoni nella ripresa.

Non smette di stupire l’Arezzo, vera rivelazione di questo scorcio di campionato. Contro il Pegocrema non c’è praticamente partita ed i lombardi vengono rispediti al mittente con un 3-1 che rilancia prepotentemente le ambizioni da primato della squadra di Semplici. Da segnalare nell’Arezzo l’assenza forzata di Chianese colpito purtroppo da un grave lutto familiare (è deceduta la madre).

Resta con i piedi ben saldi in zona play-off il Varese ma quanta fatica per battere l’Alessandria che resiste fino al 92’ quando Pisano di testa segna la rete che vale i tre punti, scatenando però le proteste della formazioni di Foschi, vista la presenza di due palloni in campo al momento del gol. Sono sempre i padroni di casa a fare la partita mentre l’Alessandria stringe i denti e quando il traguardo sembra vicino Pisano azzecca la zampata vincente.

Ritorna al successo il Lumezzane dopo un mese ed è necessaria un’autentica magia di Emerson per spegnere un Perugia in evidente calo. Il gol arriva alla mezz’ora della ripresa quando Emerson si beve tre avversari in slalom e prima di perdere l’equilibrio inventa un sinistro dal limite che non concede scampo a Benassi. Umbri fin troppo rinunciatari e mai pericolosi.

Seconda vittoria consecutiva per il Benevento di Acori (non era mai successo quest’anno) che prosegue la sua risalita in classifica. Al Santa Colomba i sanniti stendono il fanalino di coda Paganese con un gol di Evacuo su rigore e le reti di Clemente e Cattaneo nella ripresa. Da stropicciarsi gli occhi la marcatura di Gianpiero Clemente che supera l’estremo difensore Melillo (beneventano purosangue) con un bolide da circa trenta metri di rara bellezza. Il cammino che porta alla vetta è ancora lungo, ma la strada intrapresa dai giallorossi sembra davvero quella buona.

Non smette di stupire il Foligno di Fusi che rifila un 3-0 ad un Como sempre più impelagato nelle zone basse della classifica. Gli umbri si confermano quasi insuperabili al Blasone e dicono grazie alla doppietta di Turchi ed al gol di Giacomelli che affondano una compagine lariana apparsa in grossa difficoltà.
Torna il sorriso in casa del Sorrento di nuovo vincente dopo tre sconfitte consecutive.

Nel primo tempo va in gol Fernandez con un colpo di testa e nella ripresa mister Torricelli manda nella mischia Chiesa, ma la sua gara dura pochi minuti perché l’ex azzurro si accascia al suolo a causa della probabile rottura del tendine rotuleo, uscendo poi in barella tra gli applausi. Scosso dal grave infortunio di Chiesa, il Figline subisce il secondo gol con Paulinho riuscendo solo a dimezzare lo svantaggio con Fioretti in pieno recupero.

Il miglior Lecco della stagione non va oltre lo zero a zero contro il Monza in un derby vivace ma senza particolari sussulti. Nel primo tempo gli ospiti colpiscono un palo con Samb mentre nella ripresa è il Lecco a dettare i ritmi del gioco ma le difesa del Monza chiude tutti i varchi.

fonte : realsports.it

Pubblicato il 4/11/2009 alle 16.45 nella rubrica 1a Div/A.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web