Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Prima Divisione, Gir. B: Cosenza e Portogruaro all'assalto della capolista. Per Reggiana e Verona insidiosi impegni casalinghi - goal.com

Del Piero - Juventus (AFP)

Tutti in campo in Lega Pro

22/gen/2010 21.53.00


Andria-Rimini: Si affronteranno due squadre in buona forma; l'Andria, a grandi passi, si sta allontanando dalle sabbie mobili della classifica, ma, visto il valore della squadra, il tutto ha una logica e non sorprende piu' di tanto il due a zero inflitto al Foggia a domicilio. Il Rimini sta cercando di inserirsi nel discorso promozione, anche se la continuità non è la dote migliore della squadra romagnola che, comunque, domenica scorsa ha dato segni di risveglio con la netta vittoria ottenuta sul Taranto. Ci giochiamo la tripla.

Giulianova-Real Marcianise: Sfida salvezza quella tra la matricola Giulianova e i casertani del Marcianise. Gli abruzzesi, esaltati dalla splendida prestazione di Cosenza, dove hanno vinto per quattro a tre cercheranno di bissare il successo contro i gialloverdi che, comunque, sono avversaria sì di bassa classifica, ma il ruolino esterno parla di ben tre vittorie. Punti pesantissimi in palio.


Lanciano-Foggia: Il Lanciano sarebbe la squadra rivelazione del torneo se solo avesse capitalizzato maggiormente i suoi incontri casalinghi. Invece gli abruzzesi che fuori casa sono, assieme al Verona, l'unica squadra imbattuta, hanno un rendimento interno deficitario, altrimenti la zona play off sarebbe realtà. Non c'è pace per il Foggia; la squadra è in crisi e la società ha chiamato sulla panchina rossonera Guido Ugolotti per cercare di raddrizzare una situazione per nulla tranquillizzante dopo netta sconfitta interna con l'Andria.

Pescina-Pescara: Derby abruzzese tra la matricola Pescina che, dopo un promettente avvio di stagione sta pagando lo scotto della categoria ed un Pescara che, nonostante il potenziale tecnico di categoria superiore fa fatica a mantenere il passo delle prime ed i due pareggi interni consecutivi hanno creato malumore tra la tifoseria biancoceleste. Come tutti i derby ch si rispettano, il pronostico è di difficile interpretazione anche se il Pescara parte favorito.

Potenza-Ternana: Quante occasioni perse dalla Ternana di conquistare il primato in classifica! La squadra di Baldassarri ha vinto già ben dieci volte, ma in contraddittorio c'è la voce sconfitte che segna quota nove, davvero troppe per ambire alla B. Il Potenza, fanalino di coda, ha necessità assoluta di vincere, lo sa Mister Eziolino Capuano che non lascerà nulla di intentato per mettere sotto i piu' quotati umbri e mantenere intatte le speranze di salvezza.

Reggiana-Portogruaro: L'esaltante escalation della Reggiana ha portato la squadra emiliana ad agganciare il Verona in testa alla classifica e candidarsi, autorevolmente alla vittoria finale. I granata vantano, di gran lunga, il migliore attacco del torneo, cosa naturale per una squadra che pratica un bel calcio offensivo anche a discapito della fase difensiva. Avversaria della capolista al Giglio sarà il Portogruaro di Mister Calori che sembra aver perso lo smalto iniziale (cosa che ha portato i veneti fuori dai play off) ma che, comunque rimane squadra temibile e che scenderà in campo decisa a giocarsi la partita. Viste le premesse, ci giochiamo la tripla.

Spal-Cavese: Ventidue punti per entrambe ed una classifica non proprio tranquillizzante; ma Spal e Cavese stanno attraversando un buon momento e cercheranno i tre punti per risalire la china. Il pareggio? non servirebbe nè agli estensi nè ai campani, anche se sembra il risultato piu' probabile.

Taranto-Ravenna: Campagna acquisti imponente ad agosto che non ha dato i frutti sperati per il Taranto e la società, a gennaio, si è rituffata nel mercato e già sono diversi gli acquisti eccellenti. Nonostante questo i pugliesi, usciti nettamente sconfitti da Rimini si stanno inesorabilmente allontanando dai play off e le giornate sono sempre meno. Domenica allo Iacovone sarà difficile avere la meglio sul Ravenna, terzo in classifica e con tutte le intenzioni di consolidare o migliorare questa posizione. Ci vorrà il miglior Taranto e l'apporto del caldo pubblico rossoblu per continuare a sperare.

Verona-Cosenza: Rallenta la marcia la squadra di Remondina ed il primato, adesso, è in pericolo dato che il Verona è stato raggiunto dalla Reggiana e le inseguitrici si sono fatte sotto. Fase di appannamento per i veneti che, comunque, hanno un organico di prim'ordine e possono vantare il fatto che la squadra, fuori casa è imbattuta e non ha subìto nemmeno un gol... e non è cosa di poco conto. Al Bentegodi sarà di scena il Cosenza che aveva cullato il sogno di presentarsi in terra veneta con soli due punti di distacco e la possibilità di un clamoroso sorpasso. Niente di tutto questo dato che i lupi sono stati sorprendentemente sconfitti in casa dal Giulianova nel rocambolesco tre a quattro a favore degli abruzzesi. Ma non per questo il Cosenza abbasserà la guardia...anzi, avrà propositi bellicosi.

Riccardo Bonelli

fonte: goal.com

Pubblicato il 23/1/2010 alle 17.29 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web