Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Il Verona ospiterà il Cosenza e la Reggiana riceverà al ‘Giglio’il Portogruaro. Due partite che si prospettano infuocate, dove l’emozioni non dovrebbero mancare - RealSports.it

Calcio Serie A - Tempo Reale: Catania-Parma
Fonte immagine atalanta.it/ Ceres
Calcio Iª Div. B - 21ª giornata: presentazione
di Marco Magli

La ventunesima giornata presenta gare davvero interessanti, spiccano gli incontri che impegneranno le due squadre al comando; il Verona ospiterà il Cosenza e la Reggiana riceverà al ‘Giglio’il Portogruaro. Due partite che si prospettano infuocate, dove l’emozioni non dovrebbero mancare. L’Hellas di Remondina deve dare una sterzata decisa al proprio cammino casalingo, al ‘Bentegodi’ la vittoria manca dalla 12° Giornata ( 2-0 sul Real Marcianise), da allora gli scaligeri hanno raccolto solo nove punti, frutto di sei pareggi, una vittoria ed una sconfitta ( l’unica in campionato, contro il Rimini).

Il Cosenza, che domenica ha subito la prima sconfitta al ‘San Vito’, è un avversario che può mettere in crisi chiunque, si tratta di una gara tutta da seguire e dal pronostico incerto. Tra le file veronesi potrebbe debuttare dall’inizio il bomber Di Gennaro, prelevato dal Gallipoli. I precedenti a Verona sono dieci, cinque vittorie dei veneti, tre i pareggi e due i successi dei calabresi.

Non dovrebbe tradire le attese anche la gara in terra emiliana. La Reggiana, in un continuo crescendo di gioco e punti ( cinque successi di fila, ben diciannove punti nelle ultime sette partite!), va a mille e il Portogruaro di questo inizio anno, che ha racimolato due pareggi interni senza reti contro compagini certamente non di primo livello, non pare in grado di arginare l’onda granata. I ragazzi di Calori comunque vanno presi con le molle e meritano sempre la massima attenzione. Difficile ipotizzare una caduta casalinga degli emiliani, al ‘Giglio’ è spettacolo garantito, ma guai ad abbassare la guardia.

Le squadre romagnole, Rimini e Ravenna, faranno visita rispettivamente ad Andria e Taranto. Per il Rimini un altro esame fuori casa, dove continua a faticare tremendamente: nelle nove uscite due vittorie e ben sette sconfitte! La trasferta al ‘Degli Ulivi’ si presenta davvero complicata, l’Andria di Papagni, che domenica ha conquistato la prima vittoria esterna (contro il Foggia nel derby), vive un buon momento e sta costruendo la corsa verso la salvezza tra le mura amiche. Due squadre in cerca di continuità, pronostico in bilico. Al Ravenna invece tocca il nuovo Taranto targato Dellisanti, il terzo tecnico che siede sulla panca jonica in questa stagione. I bizantini distano solo tre lunghezze dal vertice. Il Taranto è atteso da una reazione dopo la deludente caduta di Rimini, il vulcanico Presidente D’Addario non vuole perdere ulteriore terreno. Gara dove può accadere di tutto.
Un altro derby attende il Pescara, questa volta i biancoazzurri saranno in scena al ‘Dei Marsi’, contro un Pescina, ancora in cerca della prima vittoria dell’anno, che sarà molto stimolato e cercherà di fare lo sgambetto. Per il Pescara solo una vittoria fuori casa ( alla 10°giornata, 0-1 contro la Spal), urge migliorare, al più presto, se si vorranno raggiungere gli obiettivi prefissati, che sono ancora alla portata.

Curioso l’incontro Lanciano- Foggia, che vede l’esordio di Ugolotti sulla panca dei ‘satanelli’, seconda new entry della settimana dopo quella di Dellisanti (annunciato appena terminato Rimini-Taranto), un compito molto difficile per l’ex tecnico della Sambenedettese, che deve fare i conti con diverse assenze e soprattutto con la perdita della punta cilena ‘El Pescador’Salgado, passato al Torino. Il Lanciano è in salute, viene da due prestigiosi pareggi in trasferta, contro Verona e Pescara,e può approfittare del momentaccio che stanno vivendo i dauni. Frentani favoriti.

La Ternana, che chiude la zona play off, dove nel marasma sgomitano sei squadre in due punti, scenderà in Basilicata contro il fanalino di coda Potenza. Due compagini in cerca del  rilancio dopo due sconfitte consecutive, per il Potenza in due trasferte. Al ‘Viviani’i lucani sono avversari ostici per tutti, partita aperta a qualsiasi risultato.
In questa giornata non mancano gli scontri diretti in chiave salvezza, riguardano Giulianova- Real Marcianise e Spal- Cavese. Il Giulianova ringalluzzito dalla vittoria di Cosenza, che ha di fatto chiuso una serie negativa preoccupante di tre sconfitte di fila, cercherà di non perdere il passo contro un Real Marcianise che deve riscattare la sconfitta casalinga contro la Reggiana. I giovani abruzzesi, che non raccolgono i tre punti al ‘Fadini’ dalla 13°giornata (1-0 sulla neocapolista Reggiana), hanno i favori del pronostico.

Altra sfida delicata quella che si svolgerà a Ferrara, tra la Spal, che deve fare i conti con gli spettri del ‘Mazza’, campo avverso dove gli estensi hanno conquistato l’unico successo alla 12°giornata (2-1 sul Portogruaro) e la Cavese, in serie positiva da quando è iniziato il girone di ritorno, ovvero tre turni (sette punti guadagnati!). I metelliani hanno la terza migliore difesa (dopo Verona e Pescara) con sedici reti subite ma hanno il peggior attacco con tredici realizzazioni, di queste, solo tre lontane dal ‘Lamberti’. Pronostico orientato verso il pareggio.

fonte: realsports.it

Pubblicato il 23/1/2010 alle 17.46 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web