Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Prima Divisione, gir.B - Di Gennaro rilancia il Verona, Reggiana stop doloroso Il nuovo acquisto subito in gol, il Portogruaro rovina la festa emiliana - goal.com

Daniele De Rossi festeggia

Il Punto

26/gen/2010 20.33.00


Lascia Gallipoli, destinazione Verona, ma per lui bomber di professione non ci sono di differenze, nemmeno di categoria, Francesco di Gennaro ha il gol nel sangue e la sua prodezza fa esplodere il Bentegodi dopo due mesi e mezzo di astinenza casalinga e così la squadra di Remondina, complice la sconfitta della Reggiana torna regina solitaria del girone B.
Ma avere la meglio su un ottimo Cosenza non è stato facile, anzi, proprio i lupi erano passati in vantaggio grazie ad una autorete di Anselmi ed avevano piu' volte messo alla frusta la difesa scaligera. Poi i veneti si riorganizzano, cominciano a macinare gioco e ribaltano la situazione con Anselmi ed il nuovo arrivato, Di Gennaro.

Dura solo una settimana il primato della Reggiana che esce sconfitta dall'incontro casalingo del Giglio contro il Portogruaro e deve rimettersi alla caccia del Verona.
Partita tatticamente perfetta quella dei veneti di Mister Calori che giocano in inferiorità numerica quasi tutta la partita ma che sembrano non soffrire di questo handicap ed imbrigliano una Reggiana stranamente abulica ed inconcludente e nervosa nel finale con due espulsioni rimediate. Altinier mette la firma sul colpaccio esterno ed il Portogruaro si riporta a ridosso delle primissime posizioni.


Vitale crea, Pinna conserva ed il Pescara torna alla vittoria nel derby con il Pescina rilanciandosi in classifica. Partita equilibrata decisa dalla mossa di Di Francesco di gettare nella mischia Vitale che lo ripaga con una doppietta, poi ci pensa il vecchietto arzillo Pinna che dice di no alle conclusioni dei padroni di casa. Adesso per il Pescina si fa davvero dura dato che si trova al penultimo posto della graduatoria.
Un Taranto riveduto e corretto dal mercato di gennaio vince alla Iacovone al cospetto di un Ravenna che si era presentato in terra pugliese con ottime credenziali. Decide una bella punizione di Bolzan che regala tre punti della speranza alla formazione rossoblu che da domenica sera si trova a soli due punti dalla zona play off. Romagnoli che. nonostante la sconfitta rimangono nei piani alti con intatte ambizioni

Il fanalino di coda Potenza mette alla frusta la Ternana ma non va oltre il pareggio casalingo, un punto che serve davvero poco agli uomini di Eziolino Capuano che, comunque, hanno cercato con orgoglio e determinazione una vittoria che avrebbero anche meritato. Ma gli umbri, reduci da alcuni passi falsi, riescono a rimediare con Tozzi Borsoi al gol del vantaggio potentino di Porcaro.

Terzo successo consecutivo dell'Andria che a grandi passi si è portata in una posizione di classifica impensabile solo qualche mese fa. Ne fa le spese un Rimini dalle prestazioni altalenanti e giunto alla sua ottava sconfitta esterna e le zone che contano cominciano, inesorabilmente, ad allontanarsi. Il gol vittoria pugliese è di Pomante, mentre è da segnalare la grande partita del portiere Spadavecchia che ha impedito ai romagnoli di giungere al pareggio.
Niente da fare.... il Lanciano formato casalingo è solo lontano parente di quella formazione abruzzese che in trasferta fa faville essendo, assieme al Verona, l'unica formazione imbattuta. Il Foggia con Guido Ugolotti al debutto, riesce, se pur a fatica, a portarsi via un punto tutto sommato meritato anche se il Lanciano recrimina su alcune decisioni arbitrali.

Seconda vittoria al Mazza di questo campionato per la Spal che batte la Cavese in una sorta di spareggio salvezza, allontanandosi dalle zone calde in cui rimangono, invece, i campani. Vittoria estense mai in discussione con Bedin e Marongiu sul tabellino dei marcatori.
Undicesimo pareggio, il settimo casalingo, per il Giulianova che non riesce ad avere la meglio su un Marcianise ben disposto in campo e che non fatica piu' di tanto a portarsi a casa un punto meritato.

Domenica prossima trasferte insidiose per Verona e Reggiana che dovranno incontrare, rispettivamente, Ternana e Cavese che per opposti motivi avranno tutto l'interesse di fare lo sgambetto alle prime della classe.Il Pescara avrà l'opportunità di approfittare di eventuali passi falsi a patto che riesca a battere il Giulianova nel derby abruzzese che si disputerà all'Adriatico.

Riccardo Bonelli

fonte: goal.com

Pubblicato il 27/1/2010 alle 0.9 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web