Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Prima Divisione, gir.A - Impresa del Benevento, record del Varese Novara, secondo pari consecutivo, non ne approfitta la Cemonese - goal.com

Lee Chung-Yong, Bolton (Getty Images)

Il Punto

26/gen/2010 20.04.00


Novara con il freno a mano tirato e, dopo il pari casalingo con il Como, gli uomini di Tesser non vanno oltre l'uno a uno al Brianteo al cospetto di un Monza riveduto e corretto dal Cevoli. I piemontesi, privi di alcuni titolari, hanno giocato sottotono concedendo troppo ai lombardi; di Ventola e Samb, nel giro di cinque minuti, i gol del giusto pareggio che mantiene il Novara ai vertici della classifica e permette al Monza di rimanere fuori dalla zona play out.
La Cremonese non approfitta del mezzo passo della capolista e si fa imporre il pari in casa di un Lecco in crisi di risultati e di gioco ma che ha sopperito con la grinta al gap tecnico con i grigiorossi. Purtroppo le solite incertezze difensive hanno penalizzato gli uomini  di Tarroni.
La Cremonese deve prima recuperare lo svantaggio per il gol di Arrigoni, poi, a sua volta si è vista raggiungere sul due a due da Ciano dopo che Bianchi e Varricchio erano riusciti a capovolgere il risultato ed illudere i propri sostenitori di poter avvicinare la prima posizione


Non ci sono piu' aggettivi per descrivere la marcia trionfale  del Varese allo stadio Ossola; undici partite giocate ed undici vittorie, nessuno come i lombardi!  E se stavolta la vittoria è giunta grazie ad un rigore di Buzzegoli al novantesimo poco importa, anzi, tutto ciò serve a descrivere meglio la grinta e la determinazione degli uomini di Mister Sannino, terzi in classifica a soli due punti dalla Cremonese.
Il Pergocrema si illude di poter fare il colpaccio quando Ferrari porta i vantaggio i suoi; nella ripresa il Varese cambia marcia e per i gialloblu si materializza la dodicesima sconfitta e la penultima posizione.
Incredibile rimonta del Benevento che, sotto uno a tre a Busto Arsizio, in quindici minuti segna tre reti, vince e si porta al quarto posto in classifica. Delusione ed amarezza in casa Pro Patria per una partita persa inopinatamente dopo che gli uomini di Cosco stavano dimostrando, finalmente, il loro valore.

Girandola di gol ed emozioni in terra lombarda; Palermo per il vantaggio campano, poi biancoazzurri  che vanno a segno con Ripa, Pacilli e Serafini. Nella ripresa la rimonta giallorossa si concretizza con la doppietta di Clemente ed il gol vittoria di Evacuo.

Gli errori difensivi ed alcune decisioni arbitrali  penalizzano oltre i propri demeriti l'Arezzo che trova il semaforo rosso sul sintetico di Sorrento. Certo è che MIster Galderisi dovrà riflettere su due gol presi dopo pochissimi secondi dall'inizio del primo e del secondo tempo, un fatto piu' unico che raro ma che ha messo dannatamente in salita la gara degli amaranto. Il Sorrento, con il ritorno di Simonelli sembra trasformato e le zone pericolose cominciano ad allontanarsi. I gol campani portano la firma di Paulinho (doppietta) e Carlini, mentre per l'Arezzo (che giocherà mercoledì il recupero casalingo con il Lumezzane)   gol di Erpen e Miglietta.

Il Lumezzane vince in trasferta con il Foligno e s porta a 34 punti, ad un passo dai play off e con una partita da recuperare. Gli umbri giocano, forse, la peggior partita di questa stagione e Galabinov li condanna ad una sconfitta interna (la quarta) con una classifica non del tutto rassicurante.
Nonostante il Presidente Covarelli stia cercando di rinforzare la squadra, il Perugia non riesce assolutamente a vincere il mal di trasferta e, con la sconfitta di Alessandria, gli umbri hanno toccato quota otto, un dato che porta lontano l'obiettivo dei play off. I piemontesi,dopo aver sofferto la verve iniziale degli umbri, cominciano a macinare gioco e raggiungono il vantaggio con Mateos a dieci minuti dalla fine; tre punti che consentono ai grigi di agganciare proprio il Perugia a quota 32.

Nonostante una buona prova, il fanalino di coda Paganese, esce sconfitta dalla trasferta di Figline e vede la salvezza allontanarsi inesorabilmente. Gli uomini di Moreno Torricelli soffrono nel primo tempo la maggiore vivacità ed intraprendenza dei campani; poi alla mezz'ora i toscani sboccano il risultato con D'Elia e nel finale di partita mettono al sicuro i tre punti grazie al gol di Campolattano.

Un pareggio senza infamia e senza lode quello tra Como e Viareggio, due squadre in lotta per evitare la retrocessione e che avrebbero dovuto cercare con maggior insistenza i tre punti. Invece è prevalsa la paura di perdere e ne è venuto fuori un salomonico uno a uno con i gol di Fiale per l'iniziale vantaggio toscano ed il pari di Cozzolino su rigore per i padroni di casa lombardi.
Mercoledi', come detto, si giocherà il recupero tra Arezzo e Lumezzane, un incontro che riveste grande importanza per le due squadre in lotta per la promozione.

Domenica prossima ancora in evidenza l'Arezzo che si presenterà al Santa Colomba al cospetto del Benevento per una sfida tutta da gustare tra due fornazioni che, tecnicamente e tatticamente, sono tra le migliori del girone A.
Per Novara e Cremonese, le prime della classe,  impegni casalinghi che sulla carta, non dovrebbero risultare insormontabili, anche se nel calcio.....
Trasferta insidiosa per il Varese che sarà di scena a Lumezzane.

Riccardo Bonelli

fonte: goal.com

Pubblicato il 27/1/2010 alle 0.17 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web