Blog: http://seriec1.ilcannocchiale.it

Rallentano le due battistrada Novara e Cremonese che rimediano solo un pareggio rispettivamente contro Monza e Lecco - RealSports.it

Calcio Iª Div. A -  21ª giornata: il punto
Calcio Iª Div. A - 21ª giornata: il punto

Rallentano le due battistrada Novara e Cremonese che rimediano solo un pareggio rispettivamente contro Monza e Lecco e restano sempre separate di cinque lunghezze. Succede di tutto tra Pro Patria e Benevento in una gara che entrambe le tifoserie ricorderanno a lungo e vinta dai campani 4-3. Quattro punti in due gare e per giunta contro avversari del calibro di Cremonese ed Arezzo. Questo il Simonelli-bis che ha rivitalizzato un Sorrento solo fino a qualche domenica fa sull’orlo del baratro
Fonte immagine RealSports.it

di Alessandro Maglione

Nel girone A di Prima Divisione rallentano le due battistrada Novara e Cremonese che rimediano solo un pareggio rispettivamente contro Monza e Lecco e restano sempre separate di cinque lunghezze.

La capolista allenata da mister Tesser non va oltre l’uno ad uno al Brianteo al termine di una gara senza particolari acuti per la prima della classe. È comunque il Novara a colpire al 19’ con Bertani che sfrutta una caparbia azione di Ventola, ma al 25’ Samb rimette le cose a posto per i locali segnando il gol del pareggio. Le due squadre continuano poi ad affrontarsi a viso aperto ed è il Monza nella ripresa ad andare vicinissimo al sorpasso ma il colpo di testa di Iacopino viene salvato sulla linea da Lisuzzo con Ujkani ormai battuto.
Con i tre nuovi acquisti Ciasca, Mandorlini e Marconi subito gettati nella mischia, il Lecco riesce a strappare un prezioso pari alla quotata Cremonese ma la classifica resta sempre preoccupante per i ragazzi di mister Tarroni. Il Lecco passa in vantaggio al 28’ con Arrigoni ma Bianchi e Varricchio nel giro di dieci minuti capovolgono totalmente l’esito della gara e sono ora i padroni di casa costretti a rincorrere. Il Lecco ci mette grinta e cuore e con Ciano ad un quarto d’ora dalla fine riesce ad acciuffare un meritato pareggio.
Non fa ormai più notizia il Varese infallibile quando gioca in casa. Questa volta a tornare a casa a mani vuote è il Pergocrema che accarezza il sogno di vincere fino a circa venti minuti dal termine quando le reti di Dos Santos ed il rigore di Buzzegoli rimediano all’iniziale vantaggio ospite di Ferrari.

Succede di tutto tra Pro Patria e Benevento in una gara che entrambe le tifoserie ricorderanno a lungo. È di Ferraro per i giallorossi il primo gol ma il finale di frazione sorride alla Pro Patria che riesce incredibilmente ad andare al riposo in vantaggio per 3-1. Gara finita? Neanche a pensarlo. Nella ripresa i ragazzi di Camplone sono un fiume in piena e con una doppietta di Clemente (il primo gol su un rigore molto contestato) ed una rete di Evacuo vincono la gara per 4-3 consolidando in questo modo la zona play-off.
Quattro punti in due gare e per giunta contro avversari del calibro di Cremonese ed Arezzo. Questo il Simonelli-bis che ha rivitalizzato un Sorrento solo fino a qualche domenica fa sull’orlo del baratro. Al “Campo Italia” sono i ragazzi di Galderisi a lasciarci le penne grazie anche ad un paio di clamorose disattenzioni difensive che spianano la strada al successo per 3-2 dei rossoneri.

Con un gol di Galabinov il Lumezzane espugna il Blasone di Foligno facendo precipitare i ragazzi di Fusi quasi in zona play-out. La gara si accende nella ripresa quando gli ospiti segnano dopo dodici minuti il gol che decide la contesa ed a nulla valgono poi gli assalti dei padroni di casa alla ricerca del pareggio.

Irrompe a ridosso dei quartieri alti della classifica l’Alessandria che batte il Perugia con un gol di Mateos a nove minuti dal termine. L’assist al bacio lo confeziona Fantini e gli umbri vanno quindi al tappeto nonostante il buon esordio dell’ultimo arrivato Docente negli ultimi scampoli di partita. Da segnalare l’inaugurazione della nuova curva dello stadio Moccagatta riempita per l’occasione da tantissima gente.

Serve un rigore di Cozzolino al quarto d’ora della ripresa al Como per evitare una sconfitta casalinga per opera di un Viareggio che bada al sodo avendo il merito di segnare per primo con Fiale. Praticamente la gara è tutta in questi due sussulti perché poi le due squadre non sono in grado di creare altre occasioni da rete degne di nota con il punteggio che non cambia più.

Buio pesto per la Paganese sconfitta per due a zero dal Figline e sempre ultima in classifica con i campani che riescono ad inizio gara a limitare il fraseggio della formazione toscana non disdegnando di tanto in tanto qualche pericolosa azione di rimessa. L’incontro si sblocca solo nell’ultimo quarto d’ora quando D’Elia (assist di Frediani) e Campolattano mandano al tappeto una squadra di Palumbo che conferma i segnali incoraggianti sul piano del gioco delle ultime uscite senza però avere il conforto dei risultati.

fonte: realsports.it

Pubblicato il 27/1/2010 alle 0.33 nella rubrica Generiche.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web